LaPresse/Photo4

Max Verstappen commenta il terzo posto conquistato nelle qualifiche di oggi e valido per il Gp di Malesia

Verstappen dopo le qualifiche fa mea culpa – Il quindicesimo appuntamento con il campionato di Formula Uno è in Malesia e questo fine settimana allieterà tutti i tifosi delle monoposto ad un orario insolito. La mattina di qualifiche si è rivelata una vera e propria delusione per la Ferrari. Dopo un inizio di weekend infatti quasi perfetto per la scuderia di Maranello, Sebastian Vettel che era il favorito per la pole position, si trova a non riuscire a disputare più di due minuti della Q1. Ciò costa al tedesco l’esclusione dai posti che contano e la condanna alla coda della griglia di partenza. Dalla pole position al contrario partirà il rivale al titolo mondiale Lewis Hamilton, seguito da Kimi Raikkonen e da Max Verstappen.

Verstappen dopo le qualifiche fa mea culpa – Proprio l’olandese ha commentato ai microfoni di Sky Sport il suo terzo tempo che lo vedrà partire domani dalla seconda fila accanto al compagno di scuderia Daniel Ricciardo. “Saremmo potuti essere più vicini perchè il mio ultimo giro non è stato perfetto – ha fatto mea culpa Verstappenma va bene lo stesso. Nell’ultimo settore con la macchina ho preso il massimo e ho fatto quello che più potevo questa mattina dalla pista. Sono molto contento per il terzo posto anche perchè nell’ultima prova della mattina ho faticato parecchio. Spero sia una lotta a 4, sarà difficile battere gli altri. Spero possa succedere qualcosa che possa premiarci. Posso far un bel lavoro ma possiamo lottarcela”.