LaPresse/Photo4

Daniel Ricciardo e il quarto posto di oggi nelle qualifiche del Gp della Malesia: l’australiano della Red Bull non del tutto soddisfatto

Giornata che in molti, soprattutto in casa Ferrari, ricorderanno, quella di oggi a Sepang. Delusione e amarezza per Sebastian Vettel che domani partirà dall’ultima posizione della griglia del Gp della Malesia a causa di un problema alla sua monoposto. Nonostante un Raikkonen super è Lewis Hamilton il poleman della gara malese: il britannico ha conquistato la sua quinta pole sul circuito di Sepang, raggiungendo così Michael Schumacher, e partirà davanti a tutti per la 70ª volta in carriera.

LaPresse/Photo4

Hamilton quindi partirà in prima fila, davanti a Raikkonen, seguito da Verstappen e Ricciardo, terza fila e quinto posto per Bottas. Non proprio sereno e soddisfatto l’australiano della Red Bull: “realisticamente con l’asciutto non siamo in grado di lottare per la pole, mentre se avesse piovuto avremmo potuto dire la nostra. Ci troviamo a mezzo secondo di distanza dalla pole, non possiamo avvicinarci di più al momento, specie considerando quanto siano forti Lewis e la Mercedes su questo tracciato. Trovarmi a cinque centesimi di ritardo da Max non è qualcosa che mi fa piacere. Nelle ultime gare questi 5 centesimi di gap si sono ripetuti molte volte, ma oggi abbiamo tirato fuori il massimo dalla vettura“, ha dichiarato Ricciardo, come riportato da Motorsport.com.

LaPresse/Photo4

Credo che potremo lottare per il podio, specie considerando che Vettel partirà dal fondo dello schieramento e Bottas non è sembrato aver un buon assetto. Tuttavia è difficile al momento capire il passo gara delle Mercedes. Se dovessimo correre con asciutto il nostro obiettivo sarà il podio, ma se dovesse piovere allora potremo anche lottare per la vittoria“, ha concluso.