LaPresse/Photo4

Daniel Ricciardo spera nella pioggia per poter vincere a Sepang: le sensazioni dell’australiano al termine delle Fp2 del Gp della Malesia

Ferrari davanti a tutti nelle Fp2 del Gp della Malesia, terminate con circa 10 minuti di anticipo a causa dell’incidente di Grosjean, la cui monoposto è finita contro le barriere dopo aver colpito un detrito che ha letteralmente lacerato la gomma posteriore destra.

LaPresse/Photo4

Nulla di grave per il francese della Haas, ma i piloti non sono più tornati in pista. Tempi ‘congelati’ quindi, con Vettel in testa, seguito dal suo compagno di squadra e dai piloti della Red Bull. Ottimo quinto posto per Fernando Alonso, mentre ancora una volta, come nella sessione del mattino, le Mercedes sono apparse in difficoltà, con Hamilton e Bottas rispettivamente al sesto e settimo posto.

LaPresse/Photo4

Sempre sorridente Daniel Ricciardo: “con le intermedie stamattina ero forte, io e Max siamo andati molto bene, pomeriggio contro Mercedes bene, ma la Ferrari era troppo veloce pomeriggio. Così così. devo imparare e migliorare un po’, anche il long run prima della bandiera rossa, sentito bene ma ero lento, devo capire perchè. Con meno benzina avevo problemi con le gomme davanti, con benzina dietro invece. Dobbiamo trovare un bilanciamento, per il long run dobbiamo trovare qualcosa per usare le gomme dietro meno, ero troppo duro e aggressivo con le gomme posteriori“, ha spiegato l’australiano ai microfoni di Sky Sport.

LaPresse/Photo4

Con la pioggia abbiamo una grande opportunità per vincere, con condizioni così si forse un podio, ma per vincere meglio la pioggia“, ha concluso Ricciardo.