LaPresse

Marcin Budkowski ha rassegnato le proprie dimissioni con effetto immediato, adesso dovrà rispettare un periodo di gardening di tre mesi prima di iniziare una nuova avventura

Quello della Malesia è senza dubbio un week-end ricco di colpi di scena. Prima l’appiedamento di Kvyat in Toro Rosso a favore di Pierre Gasly, adesso le dimissioni irrevocabili di Marcin Budkowski. Una decisione sorprendente quella dell’ormai ex responsabile Formula 1 del dipartimento tecnico FIA, arrivata come un fulmine a ciel sereno in seno alla Federazione Internazionale. Il manager polacco sembrava l’uomo designato per sostituire in futuro Charlie Whiting alla Direzione Gara ma, adesso, nulla è più certo. Budkowski dovrà adesso rispettare obbligatoriamente un periodo di gardening di tre mesi per poi iniziare una nuova avventura in qualche team. Non c’è dubbio che la sua esperienza sarà ricercatissima, dal momento che il polacco è a conoscenza dei progetti futuribili della FIA.