LaPressePhoto4

Maurizio Arrivabene commenta con amarezza l’ultimo posto di Vettel in griglia, sottolineando però come non creda alla sfortuna

Lewis Hamilton primo, Sebastian Vettel ultimo. E’ questa la sintesi delle qualifiche del Gp della Malesia, gara che potrebbe definitivamente chiudere la corsa verso il titolo mondiale.

LaPresse/Photo4

Con 28 punti e un intero schieramento di vantaggio, il pilota della Mercedes ha tutto a suo favore in vista della gara di domani durante la quale la Ferrari non starà certamente con le mani in mano. Il problema di oggi ha colpito duramente Maurizio Arrivabene, ma non al punto di stenderlo. Il team principal del Cavallino infatti ha voglia di lottare e non cerca alibi: “non ci credo alla sfortuna, ma se esiste devo dire che con noi si impegna davvero molto” le parole di Arrivabene ai microfoni di Sky Sport F1. “Sono molto dispiaciuto per quello che è successo a Vettel, peccato perchè avremmo potuto avere la pole in tasca visto il distacco tra Raikkonen ed Hamilton. Domani partiremo in fondo con un pilota e in prima fila con l’altro, siamo qui per lottare e vediamo cosa riusciremo a fare”.