Instagram @leo_boiboi

Eleonora Boi dalla nuova esperienza nel programma Mediaset Premium dedicato Champions fino al flirt con Danilo Gallinari, tutta l’emozione e la bellezza della giornalista in un’intervista

Eleonora Boi da… Champions! – Eleonora Boi, quasi 31 anni e bella da morire. Mora, occhi blu ed un sorriso accattivante. Tutte queste doti conquisteranno di certo il pubblico targato Champions League di Mediaset, ma avranno di certo anche stregato il cestista Danilo Gallinari. Dopo una tappa a Los Angeles dove lo sportivo italiano vive in attesa dell’avvio dell’NBA con i Clippers, Eleonora Boi è tornata in Italia per ‘Premium Champions’.

Instagram @leo_boiboi

Eleonora Boi da… Champions! – In un’intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport Eleonora Boi ha confessato tutta la sua emozione nell’approcciarsi a questa nuova sfida. “La Champions è il meglio dal punto di vista calcistico. Il top assoluto. – ha detto la bellissima sarda – Un grande spettacolo. Per me è una sfida professionale incredibile, non ci credevo quando me lo hanno detto”. “Le seguirò tutte e tre. – ha affermato sulle squadre italiane coinvolte nel torneo europeo – Sono felice che sia stato sfatato il tabù playoff col Napoli che si è qualificato”. 

Eleonora Boi da… Champions! – Sicuramente il Psg che ha fatto questo mercato stratosferico. – ha detto poi sulle sue squadra che ammira a livello europeo – Ma a me piace molto dil Real Madrid con Zidane sul quale nessuno avrebbe mai scommesso e da due anni di fila vince la Champions”. “Vediamo le partite tutti insieme, – ha raccontato Eleonora Boi sull’approccio negli studi Mediaset durante tutti i match – anche con gli altri opinionisti, soltanto Arrigo Sacchi si isola. Cerchiamo di mangiare qualcosa prima che comincino le partite”. “No, mangio. – afferma sulla sua non-dieta – Anche se è difficile che ci sia il mio piatto preferito: i malloreddus alla campidanese”.

Instagram @leo_boiboi

Eleonora Boi da… Champions! – E come sarà il suo approccio al nuovo programma di cui sarà protagonista? “Non invadente. – dice – Bisogna lasciare spazio al conduttore, agli ospiti al piatto forte che è il calcio. Deve esserci il giusto mix con spazio per tutti. Una grande emozione. Un mix di sensazioni. La Champions è il palcoscenico per eccellenza, non escludo che prima della Supercoppa Europea ho avuto anche un leggero malore”.

Eleonora Boi da… Champions! – Sul suo lavoro da giornalista a tutto campo ammette: “faccio tutto. Ho fatto anche il corso campo nelle prime giornate e uno di questi era Milan-Cagliari. Ma sono stata imparziale, io tifo per il Cagliari. A me piace scrivere , quindi la cosa che preferisco è fare i servizi per il tg. Ho imparato a montar i servizi. Lì (a SportItalia, ndr) io e la mia amica Sara Castellana facevamo di tutto”. Sulle altre ‘amiche’ del settore svela di tenere a: “Mikaela Calcagno che stimo molto. Mi ha aiutata come mi aiuta tanto Sandro Sabatini”.

Instagram @leo_boiboi

Eleonora Boi da… Champions! –  Amo scrivere e avrei voluto fare la giornalista sportiva. -rivela Eleonora BoiDopo la laurea, con un po’ d’incoscienza, ho seguito la mia amica che si trasferiva, in Sardegna c’era davvero poco ed ora eccomi qui. Liceo scientifico Alberti a Cagliari. Poi Scienze Politiche triennale e specialistica in Relazioni Internazionali. Presi 110 e lode. Ero una secchiona. – sull’esperienza a Miss Italia poi conferma  – Dopo il diploma un’esperienza divertente”.

Eleonora Boi da… Champions! – Degli amici calciatori li ho, ma nessuno fa il provolone. – afferma la bella giornalista, ma sul fidanzarsi con uno di loro ammette – Mai (ride)”.  “Mi avvalgo della facoltà di non rispondere sull’argomento“, dice poi sulla storia con Danilo Gallinari. “Sì posso dire che sono davvero molto felice.  – continua – Sono molto social. Instagram è il mio preferito. La gente vuol sapere qualcosa in più di te. Mi diverto. Ma evito le liti calcistiche, quelle proprio no”. Sul Cagliari infine svela: “sono tifosa, una passione trasmessa da papà Vincenzo che lavora in Saras. Mi portò a 4 anni allo stadio e il mio idolo era Riva. Ora sono contenta che Cossu chieda la carriera in rossoblù”.