LaPresse/Reuters

Novak Djokovic è tornato a parlare dopo settimane di pausa a causa del problema al gomito: Nole ha fatto luce sul suo futuro e sulla sua voglia di ritornare a competere

Il problema al gomito che lo ha costretto al forfait a Wimbledon tiene ancora a riposo Novak Djokovic. Il campione serbo ha già reso noto che tornerà in campo nel 2018, una volta ristabilito completamente dall’infortunio. In una recente intervista, riportata da ‘Ubitennis.com’, Djokovic ha parlato del suo stop e del suo ritorno, allontanando l’ipotesi ritiro, vista la grande voglia che ha di tornare a giocare.

Sono felice di avere questi sei mesi per organizzare la mia vita e porre le basi per il mio gioco, la mia salute fisica e la mia vita nei prossimi anni. Quanti non lo so. – ha spiegato Djokovic – Mi piace dire dieci anni, ma vedremo quando in effetti tutto questo durerà a livello di tennis professionistico. Io veramente non ho intenzione di smettere e neanche vedo in lontananza la fine della carrieraPer la prima volta nella mia vita ho cinque mesi in cui posso lavorare per gradi, migliorare il livello di gioco e di condizione fisica e prepararmi anche psicologicamente, in modo che con l’avvio della nuova stagione io possa essere al massimo. Ho ancora voglia di giocare, di dimostrare qualcosa a me stesso e agli altri. Voglio spostare i miei limiti, migliorarmi. Io credo che per quante cose io abbia già raggiunto nel tennis, ce ne sono ancora molte che posso raggiungere. Ci sono elementi del gioco in cui vedo ancora molti margini di miglioramento”.