LaPresse/Mauro Locatelli

L’allenatore dell’Atalanta Gasperini chiama la sua squadra all’impresa e ricorda un tabù da sfatare contro la Juventus

LaPresse/Mauro Locatelli

Atalanta-Juventus, parla Gasperini – La stanchezza non si sente quando le cose vanno bene. A tre giorni dall’impegnativa trasferta di Lione, l’Atalanta torna in campo per ospitare la Juventus ma “avere questi risultati positivi alle spalle serve a mantenere il morale alto e in questo scenario è anche più facile recuperare le energie – assicura alla vigilia Gian Piero GasperiniDi certo contro questa Juve bisogna tenere la concentrazione altissima e sfruttare l’entusiasmo del momento“. Quella di Allegri, sottolinea il tecnico della Dea, “è una squadra sempre molto forte, finora ha vinto tutte le partite, per cui sappiamo che gara ci aspetta ma vorremmo fare risultato. Sarebbe importante per la nostra classifica e per chiudere bene questo ciclo di partite”. E poi c’è un tabù da sfatare: l’Atalanta non riesce ad avere la meglio sulla Juve a Bergamo dal 2001. “Sono passati un po’ di anni, per questo se dovessimo riuscirci sarebbe qualcosa di straordinario. Noi come sempre andremo in campo per fare il massimo“, garantisce Gasperini. (ITALPRESS).