Roberta Vinci
USA TODAY Network

Dopo la sconfitta matura in due set (7-5 / 6-1) contro Sloane Stephens, all’esordio negli US Open, Roberta Vinci ha sollevato qualche dubbio in merito al suo ritiro in conferenza stampa

LaPresse/Xinhua

Roberta, non sai più vincere. Ed è un vero peccato. Il talento non può scomparire, il fisico però può dire basta. Magari la passione brucia ancora dentro, ma se sei una tennista abituata a stare fra le grandi non puoi accontentarti di andare avanti per inerzia, affrontando annate come quella attuale da 10 vittorie e 18 sconfitte. Il tabellone degli US Open non è stato benevolo con la Vinci. Il ko al primo turno è anche merito della caratura dell’avversaria, Sloane Stephens. Il punteggio però non lascia spazio a molte altre scusanti: 7-5 / 6-1.

USA TODAY Network

La conferenza stampa post match è un misto fra delusione e rassegnazione. Dopo due ottime annate, concluse rispettivamente in finale (2015) e ai quarti nel 2016, questa volta la Vinci si è fermata al primo turno. “Sloane Stephen è una tosta, ha fatto due semifinali negli ultimi due tornei. Quando ho visto il tabellone non sono stata felice. – ha tentato di ‘giustificarsi’ parzialmente la Vinci – Dopo Wimbledon ho avuto un po’ di mal di schiena ma non ho perso per quello. Ormai, non ci sono più partite facili. Pensi anche ai punti quando vai in campo, ma ho vinto pochissimo in questa trasferta americana e perdi fiducia. Il tennis non è più la mia priorità. Quali sono? Divertirsi e stare bene. Ormai giocare comporta tanti sacrifici, a 34 anni non ci si possono aspettare più tante cose“.

LaPresse/EFE

Rinunciando ai punti dei quarti di finale dello scorso anno, Roberta Vinci perderà diverse posizioni, che aggiunte a quelle che ha perso passando dal n°18 di inzio 2017, al n° 47 attuale, ne sottolineano il lento declino. Ad onor del vero, Roberta non ha mai parlato chiaramente di ritiro, ma leggendo fra le righe delle sue risposte alle domande dei media, con la stessa rassegnazione (sicuramente mista a stanchezza) con la quale le ha pronunciate, non sarebbe poi così sorprendente che decidesse di ritirarsi a fine stagione.