LaPresse/Xinhua

US Open, esordio da brividi per Roger Federer: il tennista svizzero rischia il ko all’esordio contro Tiafoe ma poi rimonta al terzo set

Dopo il successo di Rafa Nadal su Lajovic, tocca a Roger Federer fare il suo primo match nel secondo giorno degli US Open. L’esordio dello svizzero è col brivido. Federer, non ancora al top della forma, rischia il ko contro il next-gen Tiafoe apparso però ancora troppo acerbo per questi livelli.  Servono 2 ore e 41 minuti allo svizzero per aver ragione del giovane statunitense. Federer perde 4-6 il primo set, salvo poi aggiudicarsi 6-2 / 6-1 i due periodi successivi. Al quarto set Tiafoe strappa il punto del pareggio in soli 24 minuti con un netto 1-6. Decisivo il quarto set: ad aggiudicarselo è Re Roger che al decimo game, firma il controbreak del 6-4.