LaPresse/EFE

Finalmente ristabilito dai pesanti infortuni che ne hanno compromesso le ultime stagioni, Juan Martin Del Potro ha preso un’importante decisione per la sua carriera

Sarà un duro colpo per l’Argentina, ma è una decisione necessaria per giocare al meglio gli ultimi anni di carriera: Juan Martin Del Potro ha reso noto di aver ufficialmente detto addio alla Coppa Davis. La Nazionale albiceleste perderà il suo miglior giocatore che, alla soglia dei 29 anni, intende godersi al meglio gli ultimi anni di carriera e impegnare tutte le sue energie nel vincire trofei in singolare. Un’ambizione abbastanza comprensibile visti i continui infortuni che ne hanno compromesso le ultime stagioni.

“Orsanic (il capitano, ndr) sa da tempo qual è il mio pensiero sulla Davis e sul mio futuro. Essere stato parte di una squadra da sogno e vincere l’insalatiera è stato come se ci fossimo tutti tolti una spina dal fianco che io personalmente avevo da sempre, viste le due finali perse (nel 2011 e 2008, ndr).  – ha spiegato Del Potro in una recente intervista – Mi sento realizzato e tranquillo perchè grazie a Dio l’Argentina ha vinto il titolo per la gioia di tutto il nostro popolo. Mi piacerebbe godermi la mia carriera vincendo di più, ma l’unica cosa importante per me è rimanere in salute e non avere i problemi che ultimamente mi hanno condizionato come quelli al polso e all’anca. In quest’ultima fase di carriera vorrei competere come ho sempre fatto“.