Una triste notizie scuote il mondo del sollevamento pesi, è morto Velichko Cholakov, medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Atene

Una notizia tremenda ed inattesa, un fulmine a ciel sereno che sconquassa il mondo del sollevamento pesi. E’ morto infatti Velichko Cholakov, medaglia di bronzo ai Giochi Olimpici di Atene. A causare il decesso dell’atleta 35enne potrebbe essere stata un’embolia, così come riportato dall’ospedale di Smolian, città bulgara dove Cholakov viveva. Una carriera costellata di trionfi quella del bulgaro che, oltre alla medaglia olimpica, è riuscito anche a conquistare l’argento mondiale a Vancouver e, nello stesso anno, l’oro continentale a Kiev. Sorrisi ma anche amarezze per Cholakov, vista la positività e la conseguente squalifica per doping arrivata prima dei Giochi di Pechino 2008. Gli atleti bulgari in totale fermati furono 11, tutti positivi al metandrostenolone, un anabolizzante. Un colpo fatale per la sua carriera, visto che da quel momento Cholakov non si è più presentato in pedana. Negli ultimi tempi allenava i giovani atleti bulgari, prima di morire per cause ancora da accertare.