LaPresse/Alessandro La Rocca

Jonas Folger e il dopo Valentino Rossi in casa Yamaha: il tedesco della Tech3 non ha dubbi

Tutto pronto a Silverstone per un nuovo appuntamento del calendario 2017 di MotoGp: domenica si correrà infatti la dodicesima gara della stagione, il Gp di Gran Bretagna. I piloti arrivano a Silverstone con condizioni contrastanti, ma fiduciosi e pronti a lavorare duramente. Atmosfera incerta in casa Yamaha, per Rossi e Vinales che in Austria hanno avuto non poche difficoltà, ma che dopo il test privato di domenica a Misano sperano di aver risolto i problemi con la gomma posteriore.

LaPresse/EXPA

Il Dottore dovrà fare attenzione, soprattutto in ottica futura: il giorno del suo ritiro si avvicina sempre più e tanti sono i piloti che stanno lavorando sodo per poterlo rimpiazzare sulla Yamaha ufficiale. Tra questi c’è anche Jonas Folger, che lotta col suo compagno di squadra Johann Zarco per poter prendere il posto di Valentino Rossi: “penso che la lotta per il posto di Rossi sia tra noi due. Zarco è un due volte campione del mondo, ma alla fine io so che posso fare ciò che fa lui. Non so quanto possa andare lontano, ma io sono arrivato al punto in cui lui era all’inizio della stagione, quindi sono fiducioso“, ha dichiarato il tedesco della Tech3 a Motorsport.com.

LaPresse/Xinhua

All’inizio della stagione pensavo: ‘questo è tutto, è andato e sarà uno step avanti per tutta la stagione, sarà difficile stare con lui’. Ma poi lentamente ho guadagnato la confidenza necessaria. Zarco è la prima sfida per me. Ho la necessità di batterlo. E’ un ottimo compagno di squadra e una fantastica persona, mi piace veramente tanto, è un grande uomo, ma lui vuole battere me e io voglio battere lui. Quindi, stiamo lottando per la stessa cosa“, ha continuato Folger.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Lottare con altre persone mi dà sempre dato un po’ di paura di commettere errori. E alla fine, se sei spaventato, commetti sempre errori. Non avevo la fiducia che ho adesso, e senza fiducia non puoi lottare. Quindi, qualche volta ero in un buon weekend, ma facevo ancora errori“, ha ammesso ancora il compagno di squadra di Zarco.

Ci sono molti campioni, quindi è difficile dire a te stesso: ‘ un giorno batterò questi ragazzi’. Oggi gareggio con loro come se fossero piloti qualunque, senza pensare ‘oh, questo è Lorenzo, questo è Rossi, questo è Marquez. Gli starò dietro, non li sorpasserò’. Ho ancora questo problema, ma lo sto tenendo sotto controllo e sto migliorando giorno dopo giorno“, ha concluso Folger.