LaPresse/Alessandro La Rocca

Ecco cosa c’è dietro il rituale di Valentino Rossi prima di salire in sella alla sua moto: il Dottore fa scoppiare dalle risate tutte le persone in sala stampa a Silverstone

Non solo motori, qualifiche, sfide in pista: a Silverstone c’è anche tempo e spazio per qualche battuta che smorzi un po’ il clima concentrato. E’ quindi grazie alle domande social che è possibile scherzare un po’ e alleggerirsi, e chi meglio di Valentino Rossi per far ridere tutta la sala stampa?

LaPresse/PA

Al Dottore è stato chiesto come è nato il suo rituale pre-gara, nel quale si piega al fianco della sua moto e sembra quasi parlarle, e soprattutto se effettivamente le dice qualcosa. “E’ un movimento che è iniziato all’inizio della mia carriera, quindi 30-40 anni fa“, ha esordito Rossi, giocando sulla sua ‘anzianità’ e facendo scoppiare dalle risate tutte le persone presenti in sala stampa. “All’inizio non avevo la tuta della mia taglia, non era precisa, e quindi era per mettere la tuta nella giusta posizione e poi anno dopo anno ho continuato a farlo per un rituale e cercare la giusta concentrazione, ma non parlo con la moto, non in quel momento“, ha svelato infine Valentino.