Carlo Pernat

L’approfondita e precisa analisi del Gp della Gran Bretagna di Carlo Pernat: il manager ligure e il gioco del gatto col topo di Dovizioso

Una vittoria strepitosa quella di ieri a Silverstone di Andrea Dovizioso. Il ducatista, fresco del successo in Austria ci ha davvero preso gusto ed è andato a conquistare ancora una volta il gradino più alto del podio, che grazie anche alla rottura del motore della Honda di Marquez, gli permette di fare il balzo in vetta nella classifica piloti.

LaPresse/PA

Dovi ha giocato al gatto col topo, è stata la più bella gara a 360 gradi,  lui e tutti noi abbiamo capito al sesto giro, quando ha passato Marquez, di averne più degli altri. È stata una vittoria di tattica, strepitosa, forse lui non lo dirà mai, ma aver sofferto lo scorso anno con Iannone gli è servito per crescere. Questo gli ha permesso infatti di compiere un grosso passo avanti, ovviamente la Ducati sta dominando anche grazie a Gigi Dall’Igna. Sta facendo qualcosa di incredibile questo ingegnere ed è sotto gli occhi di tutti”, ha svelato Carlo Pernat, come riportato da GpOne.com.

LaPresse/PA

Per la Yamaha era un crocevia importante sono riusciti a mettere due piloti sul podio, tenendo così aperto il Mondiale. Ovviamente parte del merito è da attribuire alla Honda strana quella rottura del motore. Nonostante i tre zeri, Marquez è secondo nel Mondiale e alla lunga penso sia il pilota più forte. Di sicuro se lo giocheranno questi quattro piloti il titoloArrivati a questo momento conterà la freddezza dei piloti e Dovi è il più freddo di tutti  Andrea infatti può vincere nuovamente, già a partire da Misano, dove lui e Vale giocano in casa e Marquez è sempre stato forte”, ha concluso il manager ligure.