LaPresse/EXPA

Marc Marquez pronto a lottare in pista domani: lo spagnolo include nella sfida anche Rossi e Vinales, nonostante le loro recenti problematiche

Ancora una pole position per Marc Marquez. Il campione del mondo in carica è stato il più veloce nelle qualifiche di oggi pomeriggio a Silverstone e partirà dalla prima postazione in griglia di partenza domani al Gran Premio della Gran Bretagna. Subito dietro il campione di Cervera un eccellente Valentino Rossi e un carico Cal Crutchlow.

LaPresse/EFE

Sereno e soddisfatto, il campione del mondo in carica, ha ammesso di temere domani i piloti Yamaha, e di non fidarsi quindi molto delle problematiche che stanno riscontrando negli ultimi periodi: “la gara è molto lunga e dobbiamo fare la scelta giusta per quanto riguarda le gomme, perché il passo è simile sia con la dura che con la media. Credo che Rossi sarà forte, anche quando le gomme caleranno. Poi c’è Vinales e non bisogna dimenticare Dovi, che non fa tanto rumore, ma è sempre lì“, ha dichiarato Marquez, come riportato da Motorsport.com.

LaPresse/PA

Quando mi sono alzato stamattina, ero n po’ pigro, il corpo ci ha messo un po’ a riprendersi dalla caduta di ieri, durante la giornata siamo riusciti a migliorare molto, ieri sono stato in grado ad essere veloce ma avevo un disagio sul feeling, ma oggi è migliorato, nelle qualifiche non mi aspettavo di toccare l’uno e 59 ma quando ho messo la soft ho trovato un grip eccezionale e ho spinto al massimo. qua è difficile fare un giro perfetto quando sei da solo là davanti, ce l’abbiamo fatta per domani sarà importante il ritmo. Spero di riuscire a migliorare qualche punto nel warm up e sarà difficile, molti piloti hanno un ottimo passo, ma comunque siamo qua. Credo che sarà una gara molto serrata, i top 4 del campionato hanno un buon ritmo in più c’è Cal che qua sta correndo molto veloce, sarà importante gestire bene tutto, scegliere le gomme al posteriore soprattutto“, ha aggiunto in conferenza stampa.

LaPresse/PA

Spero per domani di non arrivare proprio al limite, oggi mi sono sentito bene sulla moto e quindi sono riuscito a prendere qualche rischio in più, ieri ci ho provato e sono caduto, domani vedremo, dipenderà dal tempo, dalla temperatura del tracciato, saranno 20 giri, lunga come gara, è complicato prendere rischi qua, con gli avvallamenti e altri fattori. I punti sono sempre importanti quindi per avere qualche punto in più meglio provare“, ha concluso.