LaPresse/EXPA

Marc Marquez rompe il motore a Silverstone e non è più leader del campionato, ma lo spagnolo sembra non pensarci più di tanto: ecco i suoi prossimi obiettivi

Andrea Dovizioso vince il Gran Premio di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone dopo una gara caratterizzata dal predominio della Yamaha di Valentino Rossi, dal ritiro di Marc Marquez e dalla sfida tra il pilota italiano della Ducati e Maverick Vinales. La sfida con SuperDovi però finisce a discapito dello spagnolo. L’inno d’Italia infatti risuona melodioso sul podio del Regno Unito.

Il pilota forse più triste di tutti è Marc Marquez che si vede assegnare zero punti in una gara che lo voleva favorito per la vittoria. Un guasto alla sua Honda infatti l’ha costretto al ritiro, peccato per lo spagnolo che ai microfoni di Sky Sport ha ammesso: “la gara mi stava rispondendo abbastanza bene, più che al gomma dietro stavo provando a gestire quella davanti perchè era più calda e volevo gestirla meglio per attaccare alla fine. Vedevo che Dovi teneva un po’ di più di Vinales e Valentino Rossi, ma pensavo che alla fine me la potevo giocare con lui. Si è rotto il motore ma il positivo è che siamo là per il campionato. In un circuito completamente diverso ero forte e lì per fare il favorito, ma logicamente sono zero punti. Così il motore si è rotto si è visto in tv devono capire cosa è successo non mi era mai successo con Honda è un peccato che sia successo in gara. Ora proviamo a Misano, abbiamo fatto i test là. Dobbiamo iniziare un’altra volta e non cambiare nulla, perchè ora mi sento bene con la moto”.