Johann Zarco Valentino Rossi
LaPresse/Alessandro La Rocca

La tenerezza e la sincerità di Johann Zarco: il francese della Tech3, l’italiano, le ambizioni e il rapporto con Valentino Rossi

Johann Zarco è un esordiente… alternativo. Niente tv, cellulare e grilli per la testa per il francese della Tech3 che parla italiano: “ho imparato l’italiano da bambino e poi fare esperienza nel motomondiale pensare italiano e parlare italiano è molto buono“, ha dichiarato Zarco in una bella intervista ai microfoni di Sky Sport.

LaPresse/EXPA

Ho incontrato i problemi che un debuttante dovrebbe incontrare, abbiamo una moto buonissima. Bisogna avere tanta esperienza per gestire al meglio tutti gli elementi che hai in mano, l’ho fatto bene ad inizio dell’anno, forse però perchè gli altri facevano più fatica, adesso i piloti dopo metà stagione sono più nel ritmo quindi faccio più fatica. La cosa strana è che dove mi aspettavo di meno ho fatto il risultato migliore invece. Il mio obiettivo è vincere in questa categoria, avere due titoli in Moto2 mi ha fatto crescere. La speranza è molto alta anche in questa categoria“, ha aggiunto il francese, commentando la sua stagione da debuttante in MotoGp.

LaPresse/PA

Parlando poi di Valentino Rossi e dei vari battibecchi di quest’anno, ha spiegato: “sono dietro di lui, lo vedo e già ti fa qualcosa nella testa, poi sei nella gara e dici se ti senti bene dietro di lui non perdere tempo a stare dietro di lui, se sei allo stesso punto suo allora vai. Ho sognato che mi toccavo con lui nella categoria MotoGp e poi lui si incazzava, ma nel sonno ne parlavamo dopo dicendo dai capisci perchè ho fatto quello e nel sogno lui capiva, ma nella realtà non ho mai parlato e quindi siamo rimasti così. Io credo che mi potrei divertire a cenare con lui, di parlare di tutto ma forse non di moto. Credo che lui si gode il suo mestiere perchè è più aperto a quello che capita nella vita, si potrebbe parlare di mille cose e divertirsi senza parlare di moto, questo è un sogno mio, lo dico qui adesso, anche se ci battiamo in moto sarebbe un sogno cenare con lui. non dico che voglio essere il prossimo valentino rossi, lui ha molti titoli e non credo di poter arrivare lì, ma voglio il titolo di Motogp ed essere quel pilota in francia che quando si pensa alle moto si pensa a Zarco“, ha concluso Zarco.