LaPresse/EXPA

Danilo Petrucci deluso al termine delle qualifiche del Gp della Gran Bretagna: la sincerità del ternano della Octo Pramac

Ancora una pole position per Marc Marquez. Il campione del mondo in carica è stato il più veloce nelle qualifiche di oggi pomeriggio a Silverstone e partirà dalla prima postazione in griglia di partenza domani al Gran Premio della Gran Bretagna. Subito dietro il campione di Cervera un eccellente Valentino Rossi e un carico Cal Crutchlow.

LaPresse/EXPA

Weekend da dimenticare per Danilo Petrucci: il pilota ternano non ha brillato a Silverstone e la caduta di oggi durante la Q1 è stata la ciliegina sulla torta. L’italiano della Octo Pramac partirà domani quindi dalla 18ª posizione in griglia di partenza: “avevo Rabat, Abraham, Smith, Bautista, Barbera che mi aspettavano. Appena iniziavo a spingere mi venivano dietro e mi seguivano anche se rallentavo. Ho fatto anche finta di andare lungo, ma non è servito a niente. Alla fine l’ho pagata perché sono entrato troppo veloce in un curvone a sinistra e sono scivolato, rovinando tutta la qualifica. Poi ho dovuto prendere l’altra moto e questo è stato un problema, perché ho potuto fare solo un giro. Peccato, perché in FP4 la situazione non era male, perché ero nei primi dieci con le gomme dure. Vediamo per domani, ma sicuramente sarà una gara difficile perché partire così indietro non aiuta“, ha dichiarato Petrucci al termine delle qualifiche, come riportato da Motorsport.com.

LaPresse/EXPA

Domani sono molto contento se riesco a finire tra i primi dieci. Vorrei fare un po’ meglio, però non siamo fortissimi su questa pista. Con una buona partenza comunque possiamo fare qualcosa di buono secondo me. Vediamo. Eh un po’ di rammarico me lo mette il quinto tempo di Lorenzo, ma se oggi fossi caduto con la carena nuova, domani sarebbe stato ancora peggio. Vedendo anche Dovizioso, sicuramente aiuta. Io potevo anche fare una comparativa, ma non avendone due non posso andare avanti così“, ha concluso.