Matteo Marconcini centra la medaglia d’argento ai Mondiali di Budapest di judo, arrendendosi in finale solo al  tedesco Wieczerzak

Matteo Marconcini vince la medaglia d’argento ai Mondiali di Budapest di judo, arrendendosi solo in finale al cospetto del 26enne tedesco Wieczerzak, abile a prendersi l’oro grazie ad un ippon per strangolamento. Si trattava della prima finale mondiale per entrambi i contendenti, bravi comunque a vincere la tensione dando vita ad un match teso ed emozionante. La giornata di Marconcini era iniziata con la difficile vittoria ottenuta nei confronti del montenegrino Mrvaljevic, risolto negli ultimi secondi con un uchi gari su attacco dell’avversario. Per battere il belga Bottieau invece l’azzurro ha dovuto far riferimento al golden score, mentre per superare l’ungherese Ungvari c’è stato bisogno di due waza ari. Difficili le sfide anche con Uuganbaatar Otgonbaatar e l’iraniano Saeid Mollaei, battuti con due combattimenti perfetti prima di perdere la finale con Wieczerzak.