• Instagram @matteo_viviani_iena
    Instagram @matteo_viviani_iena
/

Ludmilla Radchenko è in ospedale con il piccolo figlio, la dolce mamma compagna di Matteo Viviani, però è stata criticata dai social per alcuni post sul suo Instagram

Ludmilla Radchenko insultata sui social, il figlio all’ospedale ma lei ‘pensa’ agli addominali – Ludmilla Radchenko, compagna della Iena Matteo Viviani e madre dei suoi due figli, è stata fortemente criticata sui social dopo dei post che riguardavano il ricovero del figlio più piccolo della coppia. Con poco più di tre mesi il bebè è stato ricoverato all’ospedale per una brutta pertosse. Una malattia da cui ormai è guarito, ma che ha attirato tante attenzioni.

Ludmilla Radchenko insultata sui social, il figlio all’ospedale ma lei ‘pensa’ agli addominali – Il primo post di Ludmilla Radchenko infatti annuncia: “il sole dopo la tempesta… e noi stiamo bene, ora aerosol aspettando papà e sorella!! Domani forse è l’ultimo giorno”. Il secondo post però è quello che ha fatto ritrovare la bella bionda al centro delle polemiche social. Ludmilla scrive qui: “oggi è l’ultimo giorno amore mio! Anche se siamo qui domenica in mezzo alle vacanze bisogna dare senso alle giornate. In una settimana la mamma ha letto 2 libri – uno in inglese e uno in italiano – e faceva 1000 addominali al giorno! Finalmente sparita la pancia grazie anche alla super dieta in ospedale! Non è sempre facile ma bisogna vedere il bicchiere mezza pieno!”.

Ludmilla Radchenko insultata sui social, il figlio all’ospedale ma lei ‘pensa’ agli addominali – Cosa c’è di strano? I social però si sono scatenati contro la bella ex letterina scrivendo commenti come: “tuo figlio stava male e tu pensavi a farti mille addominali? Complimentoni”. Una bufera che però Matteo Viviani ha cercato di mettere a tacere con un commento anch’esso social: “sei una madre fantastica anche perchè non sei come loro… lasciali pure ringhiare i loro giudizi senza logica: la vita renderà loro ciò che hanno seminato”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE