Giro di Polonia: Rui Costa analizza la sua prestazione realizzata a Bukowina Tatrzanska

Ph: ANSA/CLAUDIO PERI

Alberto Rui Costa, ciclista della UAE Team Emirates, analizza la sua prestazione realizzata nella settima tappa del Giro di Polonia

Una fuga di 13 corridori ha condotto a lungo la 7ª e conclusiva tappa del Giro di Polonia (132,5 km, partenza e arrivo a Bukowina Tatrzanska), con Sagan frizzante protagonista e ultimo ad arrendersi alla rimonta del gruppo degli uomini di classifica. A 3 km dal traguardo, lungo la salita finale, il campione del mondo è stato raggiunto e superato da un drappello di 9 contendenti per la graduatoria generale, gruppetto dal quale aveva perso contatto Rui Costa nell’affrontare la precedente salita di Sciana Bukovina.

Il capitano dell’UAE Team Emirates ha tagliato il traguardo nel primo gruppo di inseguitori, cogliendo il 10° posto a 54” dal vincitore Poels, piazzamento che gli ha consentito di rimanere nella top 10 della classifica generale finale, proprio al 10° posto con 1’22” di distacco da Teuns, nuovo re del Giro di Polonia.

“Il livello dellintero Giro di Polonia è stato molto alto e i distacchi ridotti nella classifica finale dimostrano una competitività generale – ha dichiarato Rui Costa come riportato dal sito della UAE Team Emirates -. Nella tappa di due giorni fa avevo speso molte energie e sapevo che ieri avrei potuto non avere la massima brillantezza, quindi mi sono concentrato sull’utilizzare al meglio le mie forze, riuscendo a rimanere fra i primi dieci della classifica”. 

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery