LaPresse/Photo4

Dopo la battaglia di Spa vinta da Hamilton, il duello tra Lewis e Vettel si rinnova a Monza: per la Ferrari però non ci sono buone notizie

Una Mercedes martellante e una Ferrari asfissiante, è questo il responso del Gp di Spa che ha permesso al pilota britannico di accorciare sul tedesco nella classifica piloti, riducendo il gap a soli sette punti.

Photo4

Una rincorsa al titolo mondiale spettacolare ed entusiasmante, condita da emozioni e colpi di scena che ci accompagneranno per le prossime otto gare. Non c’è però tempo per riposarsi, domenica si corre già a Monza e la Ferrari sarà chiamata a rispondere al colpo della Mercedes, sfruttando l’onda rossa che riempirà l’autodromo italiano. Una gara che preoccupa e non poco il team di Maranello, in riferimento in particolare alla questione olio che, da inizio stagione, scatena polemiche e discussioni. La Mercedes può infatti contare di un vantaggio di non poco conto, essendosi giocata il suo ultimo pacchetto di sviluppi che le permetterà di beneficiare di un motore che viaggia a 1,2 litri di olio ogni 100 km.

LaPresse/Photo4

La Ferrari, invece, deve ancora omologare la sua quarta power unit, cosa che potrebbe accadere a Monza, ma dovrà adeguarsi al nuovo limite di 0,9 litri, penalizzante per le prestazioni. Una differenza questa che potrebbe favorire le Frecce d’Argento, condizionando la scuderia in rosso che dovrà trovare una soluzione efficiente e repentina per ridurre questo fastidioso gap.