F1 - Daniel Ricciardo è il pezzo pregiato del prossimo mercato piloti, Ferrari e Mercedes gli hanno messo gli occhi addosso in caso di addio con Bottas o Raikkonen - LaPresse/Photo4

Al termine del Belgian Gp, nel quale ha concluso con un fantastico terzo posto, Daniel Ricciardo ha espresso il suo parere in conferenza stampa sulla safety car e le fasi clou del Gp di Spa

Per un Hamilton contento per la vittoria ma polemico per l’utilizzo della safety car, a suo dire eccessivo dopo la rimozione tempestiva dei detriti, c’è un Ricciardo raggiante, capace di sfruttare proprio l’opportunità che il rallentamento della corsa e la successiva ripartenza gli ha offerto. Il pilota australiano ha risollevato ancora una volta le sorti di una Red Bull partita in grande difficoltà con le gomme e soprattutto con un Verstappen costretto a fermarsi quasi subito per un problema alla macchina.  “Sicuramente è finita molto molto bene per noi, è piuttosto buffo perchè ogni volta che non siamo ottimisti dopo le qualifiche sembra sempre che riusciamo a trovare qualcosa in più nel passo la domenica. – ha commentato Ricciardo in conferenza stampa – Ci troviamo nella posizione giusta, sfruttiamo qualche opportunità e capitalizziamo e sono molto contento. Un altro podio è sempre positivo. Alla partenza e ai primi giri con le ultrasoft abbiamo faticato molto, con le ultrasoft abbiamo avuto molto blistering e problemi che abbiamo sempre per la natura di questo circuito ad altissima velocità. Abbiamo faticato davvero a muoverci e a progredire nel corso del primo stint ma poi con le supersoft siamo riusciti ad avere un buon ritmo e tenere il passo dei leader. Dopo la safety car a Lewis non sarà piaciuta troppo, ma è giusto, e da parte mia si è presentata un’opportunità che sono riuscito a sfruttare al massimo su Valtteri. Ero con le ultrasoft e sapevo che se volevo ottenere un podio era soltanto lì alla ripartenza, perchè una volta riportate le gomme a temperatura non avrei potuto fare più nulla”.

Ai microfoni di Sky Sport, nel post gara, Ricciardo ha inoltre commentato l’ennesima occasione colta al volo, servita a salvare le prestazioni di una Red Bull che ha dovuto fare a meno di Verstappen per un problema alla macchina. “Gara molto positiva, nel primo stint era difficile per le gomme, non me lo aspettavo. – ha spiegato Ricciardo – Dopo 4 giri nella gomma sinistra davanti c’era grande blister, era peggio ad ogni giro. Nel secondo stint invece la velocità era molto buona. Nel restart è stato molto bello. Ho visto Valtteri e Kimi davanti a me, ho pensato che frenare in curva 5 sarebbe stato difficile ma ero pronto. È un peccato che la stagione di Verstappen sia molto difficile, sempre un su e giù con la macchina, e quindi se riesco a intravedere un’opportunità la colgo“.