LaPresse/PA

Hamilton ha chiuso in prima posizione il Gp di Silverstone e nel discorso sul podio ha rivolto un messaggio speciale ai più piccoli. Al 2° posto, Vettel ha rinnovato la sfida col britannico a Monza

Un gran premio eccezionale quello di Spa, che ha visto trionfare Lewis Hamilton sul circuito belga. Il pilota Mercedes ha vissuto un weekend eccezionale, eguagliando il record di pole di Schumacher nella giornata di ieri e vincendo quest’oggi davanti ad un indiavolato Sebastian Vettel. Una volta sul podio, Hamilton ha commentato così il suo successo, rivolgendo uno splendido messaggio ai più piccoli: “ringrazio il pubblico che è stato fantastico per tutto il weeked, un sostegno eccezionale per noi. È stato un weekend molto forte da parte mia e del team che ha fatto un lavoro straordinario, sono grato per il loro lavoro. Questo sostegno ha fatto una differenza enorme, vederer tutte queste bandiere inglesi davanti a quelle olandesi ha fatto una differenza inredibile, però Sebastian è stato un avversario davvero forte e sono stato contento di aver vinto. Ci sono tantissimi bambini qua che hanno lo stesso sogno che avevo io nel 1996, cioè fare quello che facciamo noi oggi. Io sono arrivato qui col mio papà nel 96, e il nostro sogno era quello di tornare qui da piloti un giorno. Abbiamo realizzato il nostro sogno e voglio dire a tutti quelli che ci guardano che i sogni ogni tanto si realizzano quindi dovete continuare a dare tutto senza mai mollare“.

Al secondo posto si è piazzato Sebastian Vettel che, nonostante la ripartenza post safety car per uno scontro fra Ocon e Perez, non è riuscito a superare Hamilton. “Giro dopo giro speravo che Lewis facesse un errore e non lo faceva, lui sperava che io facessi un errore e non l’ho fatto. – ha spiegato Vettel – Siamo stati vicinissimi dopo la ripartenza (safety car, ndr) per questo non sono del tutto contento, temevo di non essere abbastanza vicino ma forse invece ero troppo vicino, quindi in cima alla collina ho dovuto alzare un pochino e mi è mancata un poco di spinta. È stato davvero molto divertente, avevamo un ottimo passo e se paragoniamo qui a Silverstone, qui siamo andati molto meglio, abbiamo fatto buoni progressi e guardiamo con ottimismo alla gara di casa, quindi è stata una buona giornata nel complesso

Terzo classificato infine Ricciardo che si è preso il tifo dei connazionali del compagno di scuderia Verstappen, purtroppo costretto ad un prematuro ritiro. “Max (Verstappen, ndr) si è dovuto ritirare presto, quindi grazie al pubblico per essere rimasto a guardare lo stesso la gara, sono sicuro che vi abbiamo ripagato – ha detto Ricciardo – Kimi poi ha avuto la penalità quindi siamo passati al 4° posto e avevamo un buon passo. A metà gara c’è stata la safety car, sapevamo che avremmo avuto una buona possibilità ed è stato bello sfruttarla al massimo dopo la ripartenza su Valtteri“.