• LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
  • LaPresse/Photo4
    LaPresse/Photo4
/

23 anni dopo la prima vittoria in Formula 1 di Michael Schumacher, il figlio Mick guida la sua monoposto sul circuito di Spa-Francorchamps

Mick Schuamcher a Spa: emozioni a fior di pelle, il figlio di Michael guida la monoposto del padre  – Il dodicesimo appuntamento del campionato di Formula si caratterizza per il ritorno dopp la pausa estiva. I motori si tornano a scaldare per dare vita ad una gara piena di emozioni sul circuito di Spa-Francorchamps valida per il Gp di Belgio. Con Hamilton in pole e Vettel accanto a lui accelerano le monoposto in lotta per il titolo mondiale che si assegnerà tra 8 gare a fine novembre, ma che è proprio per questo nel vivo della sua rivalità.

LaPresse/Photo4

Mick Schuamcher a Spa: emozioni a fior di pelle, il figlio di Michael guida la monoposto del padre  – Proprio sul circuito di Spa-Francorchamps, detto l’Università della Formula Uno, nel 1994 Michael Schumacher vinceva la prima gara in carriera. Per onorare il campione ciò che prima della gara di F1 si è verificato è stato davvero commovente. Il giovane Mick Schumacher, pilota di F3, infatti ha pilotato la macchina con cui il padre 23 anni fa conquistò l’importante titolo.

Mick Schuamcher a Spa: emozioni a fior di pelle, il figlio di Michael guida la monoposto del padre – Sui social intanto è comparso l’hashtag che esorta il campione di F1 a lottare. #KeepFightingMichael, recita il trend di Twitter. Dopo l’omaggio di ieri di Lewis Hamilton che ha eguagliato il numero di pole position del campione tedesco non ci poteva essere proseguo migliore per ringraziare Schumacher del suo talento e di ciò che ha regalato nella sua carriera.

Questo slideshow richiede JavaScript.