LaPresse/Photo4

Felipe Massa e i mancamenti del Gp d’Ungheria: il brasiliano della Williams pronto a tornare in pista a Spa

L’attesa è finalmente terminata: dopo una lunga pausa estiva, la F1 torna protagonista. Un weekend ricco di emozioni, all’insegna dei motori: le quattro ruote dovranno infatti ‘dividersi’ il fine settimana con la MotoGp. I primi a scendere in pista saranno i campioni della F1, che si sfidano a Spa Francorchamps, per il Gp del Belgio, dodicesimo appuntamento della stagione 2017.

LaPresse/Photo4

Un mese di pausa utilissimo per Felipe Massa, che ha potuto recuperare perfettamente dopo i problemi di Budapest che lo hanno costretto a saltare il Gp d’Ungheria: “io mi sento bene, sono pronto a tornare in macchina. Ho sentito delle vertigini, dei mancamenti, ed è stata la prima volta per me, una sensazione molto strana, purtroppo è capitato proprio in un weekend di gara e questo mi ha costretto a star fuori dal Gran Premio, ma adesso sto bene e mi sento pronto a questa seconda fase della stagione e sono pronto a fare delle belle gare. Ho avuto delle vertigini che mi hanno fatto avere dei mancamenti, non solo in macchina ma anche quando ero sdraiato a letto. Insieme al team e ai dottori abbiamo deciso che non era il caso di gareggiare, dopo di che sono andato a Montecarlo e ho guardato la gara da casa, è stato strano onestamente ma è stato anche interessante, per capire quando deciderò di ritirarmi come saranno le cose, ma preferisco stare in macchina per ora, mi diverto di più. Adesso sono pronto e mi sento bene e questa è la cosa più importante“, ha dichiarato il brasiliano in conferenza stampa.

LaPresse/Photo4

Sono stato piuttosto contento di come ho guidato la macchina nella prima fase di stagione, anche se a volte ho avuto un po’ di sfortuna. Se esamino questo non vedo il motivo per cui non dovrei continuare, quindi se avrò l’opportunità di avere una posizione che a mio avviso mi spetta allora si, posso continuare per un’altra stagione, altrimenti non lo farò , sono molto rilassato riguardo il mio futuro sia che vada in un modo che nell’altro, ora penso solo alle gare e vedremo cosa accadrà“, ha aggiunto il pilota della Williams prima di analizzare i miglioramenti che necessita il suo team: “dobbiamo migliorare la macchina, in particolare nel carico aerodinamico, abbiamo visto che altri team come la Reanult, ma anche la Ferrari sono in grado di sviluppare la macchina meglio rispetto a noi, quindi saranno ancora in crescita nelle gare successive, lo sviluppo è importante quindi dobbiamo migliorare anche noi, dobbiamo spingere il più possibile per cercare di migliorare per ottenere i risultati che ci servono anche in piste dove le macchine dovrebbe andare sulla carta meglio, come qui e a Monza. è molto importante non perdere terreno nello sviluppo della macchina“.