F1, la Honda si scaglia contro la Sauber: “il loro comportamento è stato una delusione”

SportFair

Il  responsabile Honda F1 Yusuke Hasegawa ha parlato del mancato accordo con la Sauber, indignandosi per il comportamento tenuto dal team svizzero

Sembrava ormai un rapporto destinato a concludersi, invece la Ferrari rimarrà fornitrice di power unit per la Sauber anche per i prossimi anni. Sfumato l’accordo con la Honda, firmato dall’ex team principal Kaltenborn e cancellato dal nuovo boss Vasseur, il team di Hinwil è rimasto legato a doppio filo al Cavallino, usufruendo dei suoi propulsori per le stagioni a venire.

LaPresse/Photo4

Uno schiaffo davvero sonoro quello rifilato alla Casa giapponese, rimasta incredula per i risvolti presi dalla vicenda. Sulla questione è intervenuto il  responsabile Honda F1 Yusuke Hasegawa esprimendo tutto il proprio disappunto: “è stata una vera delusione – le parole di Hasegawa al magazine RACER trattandosi di un team cliente non ha impattato più di tanto sul programma, tuttavia le attese erano di far girare di più la nostra power unit. Avremmo voluto raccogliere più dati e essere così in grado di fare delle comparazione. Per questo siamo rammaricati. Inoltre, dal punto di vista pratico, abbiamo dovuto interrompere la preparazione, il che è negativo. I meeting li ha seguiti il manager motorsport Masashi Yamamoto. Fino ad allora io e il direttore tecnico Jorg Zander eravamo in ottimi rapporti. Ecco perché entrambi non abbiamo creduto fino all’ultimo alla conclusione della collaborazione“.