LaPresse/Photo4

Sale l’attesa per il Gp di Monza di Formula 1, prevista una grande partecipazione di pubblico dovuta alla grande stagione della Ferrari

Domenica sara’ presente anche il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, in occasione dell’ottantottesima edizione del Gran Premio d’Italia di Formula 1 di Monza. Sara’ lui, insieme allo spettacolo delle Frecce Tricolori e all’inno di Mameli eseguito dalla cantante Francesca Michielin, a dare un tocco di tricolore alla grande marea rossa dei tifosi ferraristi.

Photo4

Pubblico che, grazie anche all’ottima stagione della “rossa”, sta rispondendo alla grande alla chiamata dell’autodromo brianzolo, visto che ad oggi sono gia’ stati venduti il 9% dei biglietti in piu’ rispetto allo scorso anno, quando al botteghino furono staccati 140mila ticket da giovedi’ a domenica. A mancare, per l’ennesima volta, sara’ un pilota al volante di un bolide da Formula 1 a Monza, anche se Antonio Giovinazzi scendera’ in pista nelle prove libere di venerdi’ mattina con una delle due Haas. Oggi, nel corso della presentazione del Gran Premio d’Italia di Formula 1, palpabile era la soddisfazione di tutti per essere riusciti a confermare l’appuntamento brianzolo nel circus, dopo i numerosi dubbi degli scorsi anni.

LaPresse/Fabio Cimaglia

Quello di confermare a Monza il Gran Premio d’Italia di Formula 1 e’ stato un un obiettivo complesso e difficile – ha detto Angelo Sticchi Damiani, presidente dell’Aci -. Sono stati due anni durissimi, in cui abbiamo lavorato duramente per raggiungere un obiettivo che in certi momenti era diventato irraggiungibile. E’ stata determinante l’armonia che si e’ trovata col governo e con le istituzioni locali, in primo luogo con la Regione Lombardia. Rimane un impegno forte, alleviato dal sostegno della Regione e dall’appoggio non indifferente da parte di ENI, ma dobbiamo guardare oltre. Questo autodromo merita di piu’ dal punto sportivo e dal punto di vista tecnico“.

Il numero uno dell’Aci ha infatti confermato il sostegno del colosso energetico italiano a Monza, sia sotto forma di sponsorizzazione dell’autodromo (che diventera’ Monza ENI Circuit) sia come sponsor del Gran Premio di Formula Uno. “Due anni fa Milano ospito’ Expo e in quella occasione davanti al Padiglione Lombardia mettemmo una Ferrari e lanciammo una raccolta di firme per salvare il Gran Premio d’Italia a Monza. Raccogliemmo migliaia di firme e fu l’inizio dell’impegno della Regione per salvare il Gran Premio, perche’ la storia di Monza va oltre la Formula 1. Da li’ e’ iniziata un’azione straordinaria che porto’ al rinnovo della riassegnazione a Monza del Gran Premio. Alla fine ce l’abbiamo fatta ed e’ una grande soddisfazione, anche perche’ abbiamo messo a disposizione 15 milioni di euro in tre anni all’Aci a favore del Gran Premio. La Regione c’e’ e lo abbiamo dimostrato con grande concretezza, anche per l’idea del sindaco di Monza di fare un museo della velocita’ in autodromo” ha spiegato invece il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni.

LaPresse/Alfredo Falcone

Delle prospettive della scuderia di Maranello nel tredicesimo gran premio stagionale, ha invece parlato il presidente del Coni Giovanni Malago’, il quale ha detto: “Quest’anno la Ferrari sta andando al di la delle piu’ ottimistiche previsioni. Sono stati super bravi, hanno lavorato in un modo eccezionale. Complimenti al lavoro fatto dalla scuderia. Sarebbe bello festeggiare questi 70 anni qui a Monza nella patria della formula 1. A Spa hanno dimostrato super competitivita’ ed equilibrio. Vediamo cosa succede a Monza, che come la Formula 1 e’ una vetrina e un orgoglio dell’automobile e del sistema Paese. Una storia che va avanti e una tradizione che cresce“. Il week end brianzolo prendera’ il via giovedi’ sera, con una sessione di autografi dei piloti nel circuito e una parata per le strade di Milano con conclusione in piazza Castello. Venerdi’, in programma due sessioni di prove libere la mattina e una serie di gare collaterali nel pomeriggio. Come al solito, prove ufficiali nel primo pomeriggio di sabato e alla domenica, tradizionale parata dei piloti sul circuito, seguita dal Gran Premio che sara’ al via alle ore 14. (ITALPRESS)