LaPresse/Spada

Europa League, ecco quanto potrà guadagnare il Milan dalla competizione: un torneo da non fallire per poter ripianare con più tranquillità il debito con il fondo Elliott

Europa League, ecco i guadagni del Milan – 7 gol fra andata e ritorno nel preliminare contro lo Shkendija e il Milan ritorna in Europa. Non sarà di certo la Champions League, competizione di maggior caratura che evoca dolci ricordi nel passato rossonero, ma l’Europa League negli ultimi anni ha acquistato di certo un grande prestigio. Basti pensare che l’anno scorso due squadre del calibro di Ajax e Manchester United, che uniscono giovani talenti a giocatori dal grande blasone, si sono ritrovate a giocare un’intrigante finale.

Europa League, ecco i guadagni del Milan – Una competizione quindi che è vietato snobbare, come spesso alcune squadre italiane hanno fatto in passato. Non sarà certo il caso del Milan. I rossoneri hanno le carte in regola per far bene e soprattutto avranno anche un’altra motivazione in più per arrivare in fondo al torneo: il ritorno economico. Il Milan ha speso tantissimo nel mercato estivo, per avviare una necessaria rivoluzione e aprire un nuovo ciclo vincente. Spese importanti che dovranno essere ripianate anche attraverso il raggiungimento di risultati sportivi. L’Europa League potrebbe aiutare in questo senso i rossoneri.

Europa League, ecco i guadagni del Milan – Solo per l’accesso ai gironi, i rossoneri hanno guadagnato la bellezza di 2.6 milioni. Per ogni vittoria, in un girone da poter chiudere a punteggio pieno (Austria Vienna, Rijeka, Aek Atene) il Milan riceverà 360.000€. Per ogni pareggio 120.000. In caso di qualificazione ai sedicesimi saranno 500.000 gli euro incassati dalla squadra allenata da Montella, mentre 750.000 per gli ottavi e 1 milione per i quarti. Un posto fra le migliori 4, in semifinale, vale 1.6 milioni. La finalista perdente ha invece diritto a 3,5 milioni, quella vincente a 6.5 milioni. Il Milan potrebbe vincere un totale di 15 milioni, esclusi i diritti tv. Una cifra sicuramente da non trascurare in vista del debito da ripianare con il fondo Elliott.

Di seguito un riassunto dei premi Uefa per l’Europa League:

€ guadagnati Fase
2,6 milioni Partecipazione ai gironi
360 mila Per ogni vittoria nella fase a gironi
120 mila Per ogni pareggio nella fase a gironi
500 mila Qualificazione a sedicesimi
750 mila Qualificazione agli ottavi di finale
1 milione Qualificazione ai quarti di finale
1,6 milioni Qualificazione alle semifinali
3,5 milioni Finalista (seconda classificata)
6,5 milioni Vittoria della finale