LaPresse

Simone Pianigiani ha parlato della sua nuova avventura alla guida dell’Olimpia Milano, svelando un forte senso di responsabilità

Dalla Nazionale all’Olimpia Milano: Simone Pianigiani comincia il suo lavoro con i biancorossi certo di poter dare un contributo importante ad una squadra che, l’anno scorso, ha deluso le aspettative, in campionato come in Eurolega.

LaPresse/Spada

L’Olimpia è uno stimolo eccezionale, grandissimo, che determina un forte senso di responsabilità, doveroso quando lavori in un club con questa storia e questo presente – dice l’ex coach di Siena ad Olimpia Milano Tv, all’inizio del suo lavoro nel capoluogo lombardo – un club con un progetto di carattere europeo. E’ un momento che vivo conscio della possibilità di attingere ad un passato glorioso. Personalmente, tutti sanno del rapporto che mi lega a Coach Dan Peterson che seguivo da ragazzino: sono cresciuto leggendo i suoi libri di basket, ammirando la squadra combattiva dei suoi tempi, quella che era anche di Dino Meneghin. Ho avuto la fortuna di conoscere meglio e apprezzare Dino quando mi ha voluto alla guida della Nazionale. E’ chiaro che ci sono tanti aspetti che mi coinvolgono emotivamente – aggiunge Pianigianima ciò che prevale è soprattutto il senso di responsabilità e la grande motivazione di riuscire a portare in campo uno spirito che sia all’altezza di quello di chi ci ha preceduto e di una storia così gloriosa, con l’obiettivo di costruire un futuro altrettanto importante“.

LaPresse/Spada

La prima uscita ufficiale della nuova Olimpia sarà sabato 26 agosto alle 19.00 a Castelletto Ticino contro Casale Monferrato, anticipata il 23 da uno scrimmage contro Treviglio a porte chiuse nella secondaria del Mediolanum Forum. (ITALPRESS)