Universiadi 2017: Siragusa 11.31 e argento nei 100 metri

Un’azzurra dell’atletica sul podio alle Universiadi di TaipeiIrene Siragusa è medaglia d’argento nei 100 metri in 11.31 (-0.3), primato personale di un centesimo che consolida il suo quinto posto nelle liste italiane di tutti i tempi. La velocista con gli occhiali è stata superata solo dalla giamaicana Shashalee Forbes, vincitrice in 11.18 e che in carriera vanta già un argento olimpico a Rio 2016 e un bronzo mondiale a Londra 2017 con la 4×100 JAM. Terza la svizzera Salome Kora (11.33), mentre al sesto posto si è piazzata l’altra finalista italiana, la figlia d’arte Anna Bongiorni (Carabinieri), al traguardo in 11.50. La toscana dell’Esercito era apparsa in forma già dai primi due turni di ieri in cui, malgrado la pista bagnata e il clima umido, aveva messo a segno un 11.35 (-0.1) e un 11.33 (-0.3). Oggi per lei anche il secondo posto in semifinale in un agevole 11.56 controvento (-1.9) alle spalle della Kora (11.55). 24 anni di Colle Val d’Elsa (Siena), la Siragusa è la campionessa italiana assoluta in carica dei 100 metri. Allenata da Vanna Radi, è una della staffettiste della 4×100 della Nazionale. Ai Mondiali di Londra aveva corso i 200 metri, dove però la sua avventura si era conclusa in batteria. Laureata in mediazione linguistica in ambito turistico imprenditoriale, frequenta la magistrale in competenze testuali per la promozione turistica all’Università per Stranieri di Siena.