LaPresse/PA

Dopo l’aspra polemica in merito ai ritiri programmati al primo turno, pagati profumatamente, gli Slam potrebbero prendere una clamorosa decisione

Wimbledon : ritiri programmati? Arriva la clamorosa ipotesi – Quello di quest’anno è un Wimbledon che non smette di far parlare di sé. Lo slam inglese ha generato gossip e polemiche in netto contrasto con le tradizioni e l’aplomb che il torneo cerca anno dopo di mantenere. Hanno fatto molto discutere i 7 ritiri al primo turno (specie quello di Kyrgios paparazzato poi in discoteca in compagnia di due belle ragazze ), più l’ottavo di Darcis che giovedì scorso si è arreso dopo 12 minuti. I giocatori in questione sono scesi in campo a mezzo servizio, in maniera più o meno consapevole, per poi alzare bandiera bianca ed intascare per 41.000 euro di prize money.

Wimbledon : ritiri programmati? Arriva la clamorosa ipotesi – I tornei Slam avrebbero deciso di contrastare il fenomeno dei ritiri programmati prendendo un’importante decisione: ridurre drasticamente il montepremi per chiunque esca al 1° turno, anche giocando regolarmente. Secondo il Daily Mail, Wimbledon potrebbe ridurre il suo montepremi da 41.000 a 11.300€. Ad oggi se un giocatore esce al primo turno di ogni Slam incassa complessivamente 150.000€, una cifra non da poco, che fa scendere in campo anche gli ‘acciaccati’ di turno…