Credits: Bettini Photo Jeff Pachoud/AFP trek segafredo

Alberto Contador non vuole lasciare il Tour de France. Il ciclista della Trek Segafredo è caduto parecchie volte in questa edizione della Grande Boucle

Photo credit: Kramon

Tour de France sfortunato per Alberto Contador. Il ciclista della Trek Segafredo è caduto un paio di volte in questa edizione della Grande Boucle, come se il fato vuole il ritiro dello spagnolo. Una vera e propria maledizione per Alberto che vuole dire ancora la sua in queste strade; la tenacia non gli manca e la voglia di riscatto è sempre visibile. Nell’undicesima frazione del Tour è caduto due volte rischiando il ritiro, ma oggi è regolarmente ai nastri di partenza. La tappa odierna parte da Pau per giungere a Peyragudes ed è il primo tappone Pirenaico per questa edizione della Grande Boucle. I big si daranno battaglia e tra questi ci sarà il Pistolero della Trek Segafredo.

Alberto Contador, sul sito della squadra, ha raccontato cosa è successo ieri: non ho mai creduto nella sfortuna, ma questo Tour mi sta limitando, soprattutto psicologicamente, ma non mi ritirerò. Ho ricevuto alcuni colpi piuttosto forti, specialmente nell’anca. Vediamo come passare il resto del giorno. Ovviamente, questo rende tutto più complicato per i Pirenei, ma come ho detto, non ho intenzione di rinunciare. Ora devo essere ancora più forte e con maggiore determinazione. Il mio morale è sempre alto, soprattutto grazie all’affetto di tutte le persone. Vediamo cosa possiamo fare durante il resto del Tour”.