Tavecchio, lo strapotere dei procuratori e una verità scottante: “tutta colpa di Blatter, vi dico perché”

SportFair

Il presidente della FIGC Carlo Tavecchio contro il potere dei procuratori: “tutta colpa di Blatter, adesso servono delle norme generali”

LaPresse/Spada

Tavecchio attacca Blatter –  “La deregulation dei procuratori è stato l’ultimo colpo di coda della gestione Blatter, tutti conoscono la mia avversione verso l’ex presidente della Fifa. Ora servono norme generali“. Lo ha dichiarato il presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio nella sua audizione in commissione antimafia, a Roma. “Noi abbiamo un registro di 896 soggetti che pagano 500 euro di iscrizione e diventano procuratori: questi sono gli effetti della deregulation voluta dalla Fifa – ha spiegato il numero uno della Figc – Ora siamo intervenuti con il nuovo presidente dell’Uefa Ceferin perché servono norme generali: oggi se la Figc prende un provvedimento sugli agenti, il procuratore francese o quello tedesco possono non rispettarlo“. (ITALPRESS).