LaPresse/Alfredo Falcone

L’ex calciatore della Roma, Antonio Rudiger, è tornato a parlare della questione razzismo in Italia: le parole del calciatore tedesco sono taglienti

L’Italia fa troppo poco contro il razzismo. Torna alla carica Antonio Rudiger, che ha preso al volo il treno Chelsea dopo le due stagioni alla Roma in cui in troppe occasioni ha sofferto insulti e altre forme di discriminazione. “Voglio solo giustizia – le sue parole riportate da Sky Sports Uk – Voglio solo che la Fifa o la Figc punisca certa gente. Non sono tutti così, parliamo sempre di razzismo in Italia e la gente pensa che tutti gli italiani siano razzisti, ma le cose non stanno così. Ci sono però persone che dovrebbero essere bandite dagli stadi o multate“. Per Rudiger non è stato facile. “Ti senti solo – confessa il 24enne difensore tedesco – Alla gente piace dire ‘resta calmo’, ‘non fare niente’, ma è facile parlare così quando non sei nero e non sai cosa significa esserlo. Non puoi nemmeno metterti nei miei panni e capire cosa si prova in quei momenti. Sei solo e devi essere forte. Poi ogni essere umano è diverso dall’altro, c’è chi non reagisce e c’è chi lo fa, ma capisco entrambe le posizioni“. (ITALPRESS)