Mondiali Budapest 2017 – Tutti in lacrime per Federica Pellegrini, Matteo Giunta estasiato: “ecco cosa le ho detto prima della gara”

Tutta la gioia e l’incredulità di Matteo Giunta, allenatore di Federica Pellegrini, dopo l’oro nei 200 stile libero di ieri ai Mondiali di Budapest 2017

Federica Pellegrini ha fatto piangere tutt’Italia di gioia, ieri, grazie alla sua folle e incredibile impresa ai Mondiali di nuoto di Budapest 2017. L’azzurra ho conquistato uno strepitoso oro nei 200 stile libero, lasciandosi alle spalle campionesse del calibro di Emma McKeon e Katie Ledecky, entrambe d’argento.

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Un’impresa che nessuno si aspettava, nemmeno il suo allenatore Matteo Giunta: “non avevamo mai pensato neppure nei sogni ad una medaglia d’oro, non ne abbiamo mai nemmeno parlato assieme, mai una battuta, mai uno scherzo perchè sapevamo che era un obiettivo troppo grande da raggiungere. Sapevo che poteva salire sul podio, a maggior ragione quando l’ho vista nuotare qui, questa era l’obiettivo alla sua portata ma è andata oltre. Ho seguito la gara puramente da tifoso, ho gridato e basta, ho perso la voce e sono molto felice“, ha infatti raccontato felicissimo la guida della Pellegrini, senza nascondere le sue lacrime di gioia, come riportato dal Corriere dello Sport.

LaPresse/Gian Mattia D’Alberto

Qualcosa più di una favola, sì una roba da film. Avete presente la storia di un’atleta fortissima che va sempre avanti, nonostante le difficoltà, che sa di dover disputare l’ultima gara che conta, con dentro una fame tremenda, e una rabbia che brucia da un anno? Ebbene sì, lei ha fatto tutto questo. Le ho detto, prima della gara: hai sofferto tanto in allenamento, è il momento di sprigionare tutto, vai“, ha svelato ancora Giunta, come riportato da La Gazzetta dello Sport.