Europei 2017, calcio femminile - ph Twitter @FIGC
Europei 2017, calcio femminile - ph Twitter @FIGC

Falsa partenza per la Nazionale italiana allenata da Cabrini negli Europei di calcio femminile: le azzurre sconfitte per 2-1

Europei 2017, calcio femminile: Italia-Russi 1-2 – Partenza falsa ed Europei che diventano l’Everest da scalare. Inizia nel peggiore dei modi il torneo delle azzurre di Antonio Cabrini, sconfitte nel match d’esordio dalla Russia, dopo una gara non brillante, ma con un finale tutto grinta, orgoglio e speranze per le prossime due sfide. A Rotterdam arriva un brutto ko contro la squadra che, sulla carta, era alla portata di Gabbiadini e compagne, ora chiamate all’impresa nelle gare contro Germania e Svezia, due nazionali fortissime, tra le grandi favorite del torneo in corso in Olanda. La Russia vince 2-1 e condanna l’Italia a una sconfitta che rischia di essere già una sentenza. Macchinose e forse bloccate dall’emozione, le italiane vanno sotto già dopo 9 minuti. Brava la Smirnova a verticalizzare, bravissima Elena Morozova a liberare un destro dai 20 metri che sorprende il portiere Marchitelli.

Europei 2017, calcio femminile: Italia-Russi 1-2 – Un brutto colpo per l’Italia che prova a reagire, ma non c’è la lucidità necessaria per scalfire il muro difensivo russo. In attacco Mauro e Gabbiadini non vengono servite come dovrebbero, sulla destra ci prova Carissimi, la più in palla, forse l’unica a mettere in difficoltà le russe anche se, al 19°, la Mauro ha la palla dell’1-1. Il nostro centravanti si muove bene in area, ma al momento del tiro manca l’impatto con il pallone. E mentre l’Italia cresce, la Russia raddoppia: al 26°, su calcio d’angolo, lo stacco di Elena Morozova e’ imperioso, il colpo di testa centrale ma comunque vincente e le azzurre sono sotto di due gol. Intanto Cabrini perde anche la Gama per infortunio, al suo posto dentro Tucceri Cimini.

Europei 2017, calcio femminile: Italia-Russi 1-2 – Al 31′ arriva il primo vero tiro in porta azzurro, la protagonista è Marta Carissimi che fa partire un bel sinistro che esalta le qualità del portiere Shcherbak, brava a deviare in tuffo. Nella ripresa non cambia il tema tattico del match che rimane aperto grazie alla Marchitelli, bravissima, in uscita bassa, a salvare sulla Chernomyrdina dopo un contropiede tre contro due. Serve l’episodio che riapre ogni discorso, la Gabbiadini va a cercarselo, è brava e caparbia Melania, ma il portiere Shcherback non ci casca e devia in angolo la palla che poteva dare entusiasmo e motivazioni alla squadra di Cabrini. Il ct si gioca le carte Girelli e Bonansea, ma è la Linari, sugli sviluppi di un corner, a prendere l’esterno della rete e a protestare per una presunta trattenuta in area di Gabbiadini.

Europei 2017, calcio femminile: Italia-Russi 1-2 – Il tempo passa, la stanchezza comincia a farsi sentire. Le russe devono solo controllare, le azzurre attaccare, inventare e far gol, Mauro avrebbe l’occasione al 31° ma la spreca, per poi riscattarsi al 43° anticipando e battendo il portiere su servizio di Girelli. Un minuto dopo ancora gol, questa volta di Bartoli, ma la rete è annullata per off-side, mentre al 92° e’ Shcherbak, con l’aiuto della traversa, a negarle la gioia del 2-2. Buon finale tutto cuore per l’Italia, ma finisce 2-1 per la Russia. Prossime avversarie da far tremare i polsi, ma la gara di oggi insegna che i pronostici vengono anche sovvertiti… (ITALPRESS).

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE