Claudia Cretti sta meglio, ne gioiscono parenti e amici, ma dalla Procura di Benevento arriva la notizia dell’indagine aperta per valutare eventuali responsabilità dell’incidente

Migliorano le condizioni di Claudia Cretti, la ciclista del Team Valcar che durante la settima tappa del Giro Rosa ha rimediato una bruttissima caduta in discesa mettendo in pericolo le sorti della giovane sportiva. “Siamo tutti più sollevati per i primi segnali positivi. – ammette il padre della Cretti su Facebook – Claudia non è più in pericolo di vita. Grazie a tutti per il sostegno e le centinaia di messaggi arrivati per Claudia e per la nostra famiglia”.

Credits Instagram

“La stanno preparando al risveglio, – svela invece la madre di Claudia che però non so dirvi quando avverrà, tra qualche giorno forse. E questo è possibile perché è stata bravissima, in questi sei giorni ha fatto tutto quello che doveva fare (…) Sogno di portarla al mare, di andarci tutti insieme”. Uno spiraglio di sole insomma, dopo attimi di buio vissuti dalla famiglia della ciclista.

Oltre alle buone notizie arrivate direttamente dai familiari di Claudia Cretti, arriva anche un’altra notizia della Procura di Benevento che ha sequestrato l’ammiraglia della Valcar e la bici della ciclista per accertare le cause dell’incidente. Il mezzo su cui viaggiava Claudia è risultato illeso tranne che per la leva del freno sinistro (piegato verso l’interno). Le indagini cercheranno di chiarire la dinamica dell’incidente ed eventuali omissioni alle norme di sicurezza anche guardando i filmati messi a disposizione della Procura dell’incidente.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE