Cessione Irving – LeBron devastato, non sapeva nulla: King James sorpreso e ‘tradito’, ecco il retroscena!

SportFair

Un giornalista di ESPN rivela un clamoroso retroscena sulla cessione di Irving: ecco cosa è successo quando è venuto a saperlo LeBron James

Cessione Irving: il retroscena di LeBron James – La notizia della cessione di Kyrie Irving ha scioccato l’ambiente del basket. Nessuno si aspettava un evento del genere: il fido scudiero di LeBron James, la seconda stella dei Cleveland Cavaliers, campioni NBA solo l’anno scorso e da 3 anni alle Finals, che decide di cambiare aria. Il motivo sarebbe proprio quel “seconda stella”: Irving non vuole più giocare all’ombra ingombrante di LeBron James.

Cessione Irving: il retroscena di LeBron James – La notizia ha colto di sorpresa anche lo stesso LeBron James che è stato messo al corrente dalla società subito dopo l’incontro avvenuto la settimana scorsa con Irving. Stando a quanto riportato dal giornalista di ESPN Brina Windhorst, LeBron si è quasi sentito tradito visto il rapporto di amicizia che, al netto di qualche frizione, si era creato da tempo fra i due.

Cessione Irving: il retroscena di LeBron James –Da quello che ho capito, LeBron era devastato. – ha dichiarato Windhorst nel corso del programma ‘Pardon the Interruption’ di ESPN – Certo ci sono state delle discussioni in alcuni momenti, ma lui sentiva un attaccamento particolare a Kyrie. Sì, aveva rinnovato solo per un anno, ma non aveva ancora preso alcune decisione e Kyrie aveva un contratto per ancora due anni. Kyrie era nella posizione di prendere la sua scelta tra due anni. LeBron era convinto che avrebbero continuato a giocare insieme e avrebbero provato a battere di nuovo i Warriors l’anno prossimo. Questo è quello su cui si sta concentrando e che vuole fare“.