Berlusconi, il Genoa, la figlia Marina e l’ammissione di Preziosi: il retroscena di una spy story pazzesca

SportFair

Berlusconi, il figlio Pier Silvio, la volontà di Marina e Preziosi: il cambio di proprietà del Genoa si trasforma in una spy story pazzesca

LaPresse/Piero Cruciatti

Berlusconi e il Genoa, spy story rossoblù – Silvio Berlusconi (in compagnia di Adriano Galliani) era pronto a tornare nel mondo del calcio dopo l’addio al Milan arrivato lo scorso aprile e lo avrebbe fatto in maniera indiretta, attraverso il figlio Pier Silvio. Perché nelle idee del Cavaliere sarebbe stato proprio lui il nuovo presidente del Genoa.Mi sarebbe piaciuto. So che Zangrillo (medico personale di Silvio Berlusconi, ndr) ha spinto molto, ma io con la famiglia Berlusconi non ho avuto contatti diretti”, le parole di Preziosi.

LaPresse/Piero Cruciatti

Berlusconi e il Genoa, spy story rossoblù – Un affare però sfumato, nonostante le insistenze e il lavoro sotto traccia di Galliani, che lontano dal calcio sembra proprio non riuscire a stare. Perché come svela il Corriere della Sera, la figlia Marina (la stessa che ha spinto per la cessione del Milan) ha bloccato tutto ribadendo come Fininvest non avrebbe mai più ‘perso’ soldi nel mondo del calcio. E l’affare Berlusconi-Genoa è così tramontato, almeno per il momento. Il finale della spy story è ancora lontano.

Condividi