Ilie Nastase ha pronto un piano per intrufolarsi al Roland Garros per assistere al match di Simona Halep, nonostante sia stato bandito dal torneo

Qualche settimana fa, quando rivestiva ancora il ruolo di capitano della Romania di Fed Cup, Ilie Nastase si rese protagonista di alcuni insulti sessisti nei confronti di Johanna Konta, a causa dei quali venne sospeso. Il Roland Garros e Wimbledon decisero, in seguito all’accaduto, di bandirlo dai rispettivi tornei. Il ban è fin qui stato rispettato da Nastase che, a dirla tutta, non ha mostrato il minimo dispiacere verso la possibilità che gli è stata tolta. Adesso però, nella finale WTA c’è Simona Halep tennista di punta delle Romania che potrebbe vincere il primo Slam della sua carriera. Un’occasione imperdibile. Per questo motivo Nastase ha pronto un piano, da realizzare con l’amico Ion Tiriac.

“Avevo già detto che se Simona [Halep] fosse arrivata in finale, ci sarei andato. Il signor Ion Tiriac dovrà provvedere a farmi entrare, visto che questi pazzi del Roland Garros non me lo permettono – ha detto Nastase – Sono sospeso a vita, ma loro non sanno che ho 71 anni. Il signor Tiriac, che ha un pass, mi farà entrare e saluterò con la mano sinistra tutti questi stupidi”. Con l’aiuto di Tiriac, Nastase aveva già assistito e premiato Simona Halep nel WTA di Madrid: stai a vedere che quella vecchia volpe riuscirà di nuovo a farla franca…