MotoGp, Valentino Rossi sincero: “non mi preoccupa l’ok dei medici, ma quello della… moto”

Intervenuto a Radio Deejay, Valentino Rossi ha spiegato che a preoccuparlo non è l’ok dei medici ma quello della sua… moto

Il giorno della verità è arrivato, oggi  Valentino Rossi si sottoporrà alle visite mediche per capire se potrà scendere in pista per il Gp del Mugello. La volontà del Dottore è chiara da tempo, il fisico risponde bene ma saranno i medici a stabilire se effettivamente i traumi conseguenti alla caduta della settimana scorsa siano stati assorbiti.

LaPresse/EFE

Una volta ricevuto l’ok, il giudice supremo diventerà la sua Yamaha M1, se Vale riuscirà a domarla allora sarà al via del Gp d’Italia. Intervenuto a Radio Deejay, nel corso del programma Albertino Everyday, Valentino Rossi ha voluto rassicurare i tifosi sulle sue condizioni: “Giovedì avrò l’ok dei dottori, ma venerdì dovrò vedere come risponde il mio fisico sulla moto… Sto migliorando giorno dopo giorno, ma ho dato una bella botta. E’ stata molto dolorosa. Sono stato in ospedale a Rimini e ringrazio tutti quelli che mi hanno accudito. Bisogna vedere cosa dice la moto, devo provare a guidare, vedere se mi dà fastidio qualcosa in particolare e se riesco a guidare bene.

Non sono al 100% ma c’è ancora un po’ di tempo per recuperare. Tutte le gare sono importanti, ma quella del Mugello di più, quindi bisogna esserci. Ma per esserci bisogna stare bene, per guidare queste moto bisogna essere molto in forma. Il Mugello è una pista molto fisica, farà molto caldo… ma mi sento bene”.