LaPresse/Alessandro La Rocca

Silvano Galbusera e la vittoria di Valentino Rossi ad Assen: il capotecnico Yamaha analizza così il Gp d’Olanda

Quante emozioni oggi ad Assen! Valentino Rossi è il re del Gp d’Olanda. Una gara che in molti speravano potesse avere un podio tutto italiano, ma bisogna ‘accontentarsi’ della splendida doppietta Rossi-Petrucci. A chiudere il podio un ottimo Marc Marquez.

Gara da dimenticare invece per Vinales, caduto troppo presto. Mentre sorride Dovizioso che non riesce a salire sul podio ma balza in vetta alla classifica piloti.

Silvano Galbusera, capotecnico di Valentino Rossi, conosce bene il segreto della vittoria del Dottore: “la bravura di Vale innanzitutto! Ha voluto fare un lavoro ottimo nel tempo, capendo i problemi della nostra moto e cercando di migliorarli e con i suggerimenti che ha dato agli ingegneri si è trovato benissimo, ad hoc ed è riuscito a fare una gara come sa fare lui, aveva tutto sotto controllo. ci credeva anche a Le Mans dove ha spinto un po’ di più qui si è dato da fare sin dal venerdì sia sul bagnato che sull’asciutto“, ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport.

Impossibile non commentare la caduta di Maverick Vinales: “ha fatto un errore, stava spingendo, voleva recuperare, ogni posizione conta quest’anno, ha fatto un errore ed è caduto“.

LaPresse/EFE

Galbusera ha poi ammesso che probabilmente col telaio nuovo le cose sarebbero andate diversamente al Montmelò: “sulla carta avremmo potuto raccogliere punti anche a Barcellona, ma i giapponesi sono molto corretti e in quel momento ce n’era uno solo“.

Mentre sul contatto Rossi-Zarco ha conlcuso: “ho sentito Valentino che ha fatto un’entrata alla Zarco, Valentino è uno che dà battaglia e se insisterà ancora Zarco credo che Valentino risponderà tra le rime. Forse non aveva nemmeno la velocità per superare Valentino“.