LaPresse/Alessandro La Rocca

Dopo quanto accaduto ad Assen, Danilo Petrucci se la prende con i piloti spagnoli utilizzando un linguaggio piuttosto colorito

Una vittoria pazzesca quella ottenuta da Valentino Rossi sul circuito di Assen, un trionfo voluto e sudato che rappresenta la 115ª perla di una collana infinita di successi.

LaPresse/EXPA

A sorridere sul podio olandese è anche Danilo Petrucci, vera e propria sorpresa di questo inizio di stagione, capace di mettersi alle spalle le Ducati ufficiali e condurre la sua Pramac alle spalle del Dottore. La domenica del rider ternano però avrebbe potuto essere ancora più esaltante se nell’ultimo giro Rins e Barbera non avessero ostacolato la sua corsa. Lo stesso Petrucci lo ha sottolineato in maniera colorita: “gli spagnoli hanno rotto il cazzo – le parole di Petrucci riportate da Tuttosport in Safety Commission mi mettono sempre sul banco degli imputati e parlano di regole ma alla fine a non rispettarle sono loro“. Parole durissime nei confronti del contingente iberico, dichiarazioni di guerra che potrebbero accendere e non poco il prossimo Gp di Germania.