MotoGp, Cecchinello sogna un team eccezionale: “un italiano al fianco di Crutchlow”

Lucio Cecchinello e il sogno di un team completo: un pilota esperto e un giovane talento… magari italiano

E’ appena terminata la seconda sessione di prove libere del Gp d’Olanda, ottavo appuntamento della stagione 2017 di MotoGp. Il più veloce è stato Maverick Vinales, mentre si è confermato in splendida forma Cal Crutchlow, fresco di rinnovo con la LCR.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Lucio Cecchinello, team manager del team satellite Honda, però intanto sogna in grande e spera di poter presto correre con ben due piloti: “con Cal avevamo iniziato a parlare del rinnovo lo scorso anno a Valencia. L’obiettivo era firmare prima dell’estate e lo abbiamo raggiunto. Da parte sua Crutchlow voleva un contratto diretto con HRC, per avere maggiori garanzie tecniche e la sicurezza del suo coinvolgimento nel progetto MotoGP. È stato un accordo a 3”, ha dichiarato come riportato da GpOne.com prima di aprire una parentesi sul secondo pilota: “sto lavorando alacremente per trovare le risorse finanziarie, devo ammettere che grazie al contributo di Dorna il budget è minore rispetto al passato. Ho delle trattative in fase avanzata con alcuni sponsor, ma niente di ancora firmato. Non è un segreto che ci sia un accordo fra HRC e Nakagami per cui, se raggiungesse determinati obiettivi in questa stagione, possa salire in MotoGP. In Giappone stanno però ancora valutando la situazione, è presto per loro”.

LaPresse/Alessandro La Rocca

Cecchinello ha poi ammesso di sognare un team composto da un pilota esperto e da una giovane promessa, quindi Cal Crutchlow e: “Morbidelli è un ottimo pilota, ma forse stiamo correndo troppo. Come ho detto, non ho ancora le certezze economiche e quindi non ho parlato né con lui nel con il suo manager. Inoltre so bene che correrebbe nel team Marc VDS che lo vorrebbe in MotoGP”.