/

In vista del primo Money in the Bank con un ladder match femminile, Becky Lynch ha raccontato ai microfoni di Sport Fair i suoi piani per la valigetta e qualche interessante retroscena

Money in the Bank 2017, 5 ragazze e una valigetta Mancano solo 2 giorni a “Money in the Bank“, il PPV dedicato al roster di SmackDown con protagoniste scale e valigette. Sarà un evento storico in particolare per la divisione femminile. Becky Lynch, Charlotte, Natalya, Carmella e Tamina avranno infatti l’onore di essere le prime a partecipare ad un ladder match con in palio la valigetta contenente la title shot, da incassare in qualsiasi momento, per il titolo femminile di SmackDown. Raggiunta ai nostri microfoni, l’ex campionessa femminile Becky Lynch ha svelato tante curiosità e alcuni retroscena su cosa si provi a far parte di un match che passerà alla storia, senza dimenticare l’obiettivo finale: ottenere la valigetta!

Money in the Bank 2017, Becky Lynch pronta a fare la storia – Cinque lottatrici in un match che rappresenta un traguardo storico per una divisione femminile che migliora a vista d’occhio e non sembra conoscere limiti. La prima domanda è stata quasi obbligatoria: come ci si sente a far parte di un evento del genere? “È fantastico farne parte. È un riconoscimento per il quale ho lavorato tanto – ha detto un’emozionata Becky Lynch – Sono grata di poterci essere, ma allo stesso tempo farne parte era fra i miei obiettivi. Dobbiamo essere sicure di fare il miglior match della serata in modo tale da partire da questo traguardo e puntare sempre più in alto. E io… ottengo sempre il mio obiettivo. Dobbiamo fare la storia questa volta e la faremo ancora… ancora… ancora e ancora! Voglio crescere costantemente ed essere sicura che ci saranno altre opportunità per fare la storia, come a dire ‘lei ha ottenuto questo e avrà sempre di più’. Per me è molto emozionante ma penso già a cosa venga dopo. Non sono mai stata in un ladder match prima d’ora e questo devo dire che mi spaventa un po’, ma amo la pressione e adoro le sfide“.

Money in the Bank 2017, Becky Lynch: favorite? Tutte e… nessuna – La storia però si ricorda solo dei vincitori. Per legare ancora di più il suo nome a questo traguardo così importante, Becky Lynch dovrà arrivare fino in cima alla scala per staccare la tanto agognata valigetta. Altre 4 atlete non saranno ovviamente d’accordo. Abbiamo chiesto a Becky chi fosse l’avversaria più tosta e dalla sua risposta si può capire quanto sia un match con un risultato davvero impronosticabile. “È difficile dire che sia la più difficile da affrontare. Sono tutte forti. Poi sono tutte lottatrici di seconda generazione. Possono vincere tutte, ognuna di loro. – ha spiegato la ‘Lass Kicker’ – Ok Carmella è magrolina ma è una gran lottatrice e la gente deve riconoscerlo, inoltre ha il ‘valletto’ Ellsworth al suo angolo. Charlotte è ovviamente una delle più titolate campionesse della storia. Poi abbiamo Natalya: ha una grande tecnica ma è anche forte e capace di dominare un match. Poi beh, Tamina… è una bestia! È straordinariamente forte! Sto provando a sceglierne una ma possono farcela tutte”.

Money in the Bank 2017, Becky Lynch: incassare o non incassare? – E se fosse davvero Becky a portare a casa la valigetta? La curiosità ha preso il sopravvento. Abbiamo chiesto all’irlandese quali fossero i suoi piani: incassarla subito o aspettare la migliore opportunità in futuro? La sua risposta ha svelato un curioso retroscena su… Lana! “Mmm… la incasserò dopo a meno che non sia Lana a vincere. Quel che è certo è che non posso lasciare che Lana sia la campionessa della divisione femminile. – ha sottolineto Becky con fermezza – Poi comunque dipende, dipende… il ladder match richiede un grande dispendio di energie, è una tipologia di match complicata e ci si può fare male, credo che avrò bisogno di recuperare e non avere a che fare con 5 ragazze (4 avversarie più l’eventuale campionessa, ndr)”.

Money in the Bank 2017, Becky Lynch: quella volta con in mano il titolo… – ‘Becky Balboa’ saprà sicuramente il fatto suo. Del resto è l’unica ad essere stata campionessa di SmackDown fra le partecipanti al titolo. Come ultima domanda le abbiamo chiesto proprio come si sia sentita con il titolo finalmente fra le braccia. “Beh sono state emozioni incredibili! Indescrivibili… – ci ha raccontato Becky in preda all’emozione – Penso al supporto dei fans, fantastico. È stata un’opportunità per far sì che il titolo femminile significasse davvero qualcosa. È stata la realizzazione del lavoro di una vita e quel titolo è… indescrivibile… indescrivibile. Anche nei giorni successivi, saltellavo su e giù, dicevo cose tipo: ‘sono la campionessa femminile oh mio Dio!’. È bello quando il duro lavoro viene ripagato”.