Il matrimonio è il giorno più importante della vita di molte coppie felici e innamorate, ci vuole molto per renderlo positivamente memorabile, poco invece per far sì che venga ricordato… negativamente

Due eventi simili, ma completamente opposti. Nei giorni scorsi due calciatori famosi sono convolati a nozze. Il primo è stato Andrea Belotti, attaccante del Torino, e Alvaro Morata, anche lui attaccante, ma del Real Madrid ma pronto a spostarsi in un’altra città dopo il caldo mercato estivo.

Due matrimoni completamente opposti: uno alla luce del sole, ripreso dalle televisioni sportive e non solo, vissuto praticamente live da tutti i fan, grazie alle foto e ai video che sono stati pubblicati sui social da tutti gli invitati, l’altro, invece, una sorta di nascondino, un matrimonio rovinato dall’eccessiva privacy, obbligatoria a causa di un’esclusiva rilasciata al settimanale “Chi”.

Alice Campello e Alvaro Morata hanno mostrato tutta la loro bellezza, la loro semplicità e la solarità al mondo intero, mentre Giorgia Duro e Andrea Belotti hanno giocato a nascondino, deludendo anche tutti i tifosi che a Palermo all’uscita della sposa dalla chiesa non hanno esitato a fischiare e urlare degli amari ‘buuh’ per il trattamento ricevuto.

A&A vs G&A, la luce vs le tenebre, l’essenza vs l’apparenza.