LaPresse/Alfredo Falcone

Nel corso di un’intervista pubblicata alla Bild, Rudiger ha sottolineato come non siano vere le voci di un suo passaggio all’Inter

Io in nerazzurro? Anche Manolas è stato accostato all’Inter. Se dovessi credere a queste voci sarei dovuto andar via da Roma già nella scorsa stagione. Di Spalletti posso dire solo cose positive: abbiamo un buon rapporto. Ora però sono concentrato sulla Confederations Cup: di queste cose se ne occuperà mio fratello“.

LaPresse/Spada

Lo ha detto, in un’intervista pubblicata da “Bild” il difensore della Roma Antonio Rudiger, glissando sulla domanda circa un suo possibile trasferimento alla corte di Spalletti all’ombra della “Madonnina”. “Il mio sogno, fin da bambino, era far parte della Nazionale. La Confederations Cup, anche se non è un Mondiale o un Europeo, è sempre una competizione importante con la maglia della mia Nazionale“, ha aggiunto il centrale del club capitolino e della Germania. “Roma è una città bellissima, anche se essendo giocatore è difficile girare per il centro. Totti? Nel giorno del suo addio tutto lo stadio piangeva. E’ una leggenda con una carriera incredibile. In quest’ultimo campionato abbiamo fatto bene, anche se abbiamo perso punti contro squadre piccole e in trasferta. Nelle Coppe, purtroppo, basta un solo passo falso e sei eliminato“. (ITALPRESS)