LaPresse/ Fabio Ferrari

Domenico Pozzovivo è crollato sulla salita di Tiefenbach. Il ciclista dell’Ag2R è scivolato in quarta posizione della classifica del Giro di Svizzera comandata ora da Spilak

LaPresse/ Fabio Ferrari

Ieri Domenico Pozzovivo è crollato sul più bello. Dopo aver realizzato una bellissima impresa nella sesta tappa del Giro di Svizzera, il ciclista dell’Ag2R ha mollato sul Tiefenbach. Il ghiacciaio è molto duro da affrontare, ma non così proibitivo. Ieri, nella settima frazione della corsa elvetica, il ciclista lucano ha subito un brutto colpo da Spilak della Katusha Alpecin che ha vinto il tappone con grande intelligenza tattica. In più lo sloveno è il nuovo leader della classifica generale davanti a Caruso. Pozzovivo oltre aver perso la maglia gialla è scivolato in quarta posizione a 2’40” di svantaggio dal corridore della Katusha Alpecin.

Una giornata negativa ci può stare, ma un crollo così no. Il lucano ha grandi doti e le ha dimostrate al Giro d’Italia quando con leggiadria saliva col gruppo dei migliori sulle Alpi. A Solden il passo di Pozzovivo è stato pesante, duro e difficile: “non è stata una buona giornata. Ho mollato. Ci può stare un passaggio a vuoto non sentivo proprio le gambe – ha dichiarato il ciclista dell’Ag2R come riportato da La Gazzetta dello Sport – . Lo sapete, di solito non salgo del mio passo, se ho mollato significa che non stavo bene. Ora voglio provare a fare una buona crono finale, è vallonata, non piatta”.